FIAT al lavoro per la realizzazione di un’auto elettrica: “Bene in Europa!”.

Link Sponsorizzati:

fiat marchionne

Il leader del Gruppo Fca, Sergio Marchionne, ha rilasciato alcune dichiarazioni a proposito dei motori elettrici, aprendo finalmente le porte delle fabbriche Fca alle nuove tecnologie. Si tratta di una novità, visto che Marchionne si è sempre detto scettico a riguardo, mantenendo una certa tradizione che vuole i motori a benzina o a gasolio.

Tali dichiarazioni arrivano dopo che diversi paesi europei stanno finalmente svoltando verso le auto ibride o totalmente elettriche, quindi il ragionamento di Marchionne a tutto campo può essere interpretato in varie maniere. Il commento di Marchionne sulle dichiarazioni di Volkswagen di voler produrre 3 milioni di auto elettriche entro il 2025 è stato molto furbo: “non credo di poter arrivare a tali numeri, ma mi accoderei volentieri a qualcuno per farlo”.
Marchionne ha comunque confermato che il Gruppo sta seriamente valutando di fare due modelli di auto elettrica, una city car stile 500 e una macchina più potente che potrebbe portare il marchio Maserati, ma si tratta di progetti ancora embrionali che potrebbero vedere la luce solo tra diversi anni.

Il leader del Gruppo Fca ha comunque aggiunto che non bisogna commettere l’errore di sposare un’unica tecnologia, come quella dei motori elettrici, in quanto al momento rappresenta sicuramente l’opzione più interessante, ma ancora poco convincente dal punto di vista della durata e dei consumi.
In ogni caso non sarà sicuramente Fca a produrre direttamente le batterie da adattare ai motori, in quanto ci sono già diverse industrie specializzate che hanno a disposizione tecnologia ed esperienza che invece Fca dovrebbe farsi, allungando di parecchio le tempistiche di ricerca, sviluppo e produzione.

Marchionne non si è limitato a parlare solo di motori elettrici, ma si è detto molto interessato anche alle sperimentazioni sull’idrogeno, un tipo di combustibile che potrebbe rimpiazzare benzina e gasolio in maniera più facile. In ogni caso il manager del Gruppo ha comunque assicurato che entro i prossimi anni tutti i motori dovranno avere diversi elementi ibridi, altrimenti i limiti di emissione imposti dalle varie Nazioni non potranno più essere rispettati.
Durante la sua conferenza, Marchionne non si è limitato solo a parlare del futuro, ma ha anche fatto un’ampia descrizione della situazione attuale di Fca, con gli ottimi numeri fatti segnare dall’azienda, in linea con le previsioni degli esperti. Pare infatti che il Gruppo abbia continuato con la ripresa, soprattutto in Europa, che vede Fca salire nel solo mese di Maggio 2016 di oltre il 25,3 % occupando il 7,4 % del mercato, cifre impensabili solo qualche mese fa.

“La nostra crescita in Europa è inesorabile”, ha dichiarato Marchionne, che ha poi aggiunto: “le nostre auto nuove stanno convincendo il mercato, sono state tutte scelte azzeccate“. I nuovi modelli Giulia, Tipo e Levante, sono infatti state messe sul mercato nei momenti giusti e il Gruppo ne sta raccogliendo tutti i risultati.
Durante la conferenza è stato proprio confermato che l’Alfa Romeo Giulia sarà anche presto presente negli Stati Uniti, probabilmente entro il mese di Ottobre, in quanto è un modello che può convincere un mercato complesso come quello americano.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota 5 STELLE!
[Total: 2 Average: 5]

Lascia un commento