Il bus del futuro è elettrico e si ricarica in pochi minuti

Link Sponsorizzati:

Una delle parole d’ordine di questi ultimi tempi sembra essere certamente “wireless”, una procedura che riguarda un po’ tutti gli oggetti che invadono la nostra quotidianità.
I cellulari ad esempio, dopo aver eliminato i fili della ricarica stanno tagliando anche quelli degli auricolari e così stanno facendo perfino gli aspirapolvere, i trasmettitori audio portatili, gli spazzolini da denti e via dicendo.Ovviamente, anche l’automobile si adatta a tutto ciò, collocando ad esempio nelle stazioni centrali alcuni pad di ricarica wireless per smartphone ma anche sviluppando sistemi di ricarica veloce e senza fili che riguardano proprio le stesse auto elettriche e ibride. I collaudi vanno avanti e interessano anche i mezzi pesanti: Scania, per esempio, ha cominciato a testare bus di linea ibridi che fanno il pieno di energia in pochi istanti per mezzo di un link induttivo senza fili.

Anche se la compagnia svedese, non è l’unica a portare avanti queste congetture, la sua sperimentazione ha la particolarità di essere gestita in un clima estremo e in questi ultimi mesi fa molto parlare di sé. Un bus ibrido elettrico Scania di nuova progettazione opererà difatti nel traffico cittadino di Södertälje, un luogo svedese che nei mesi più rigidi raggiunge temperature medie che vanno al di sotto dello zero.

La sosta che dà la “scossa” prevede una linea di ricarica posizionata in fondo al manto stradale e provvede a trasportare la carica di energia alle batterie del bus; la tecnica induttiva del quale è dotata questa rete è stata studiata in modo da non importunare i luoghi urbani nei quali viene collocata ed è praticamente invisibile. Una sosta di soli 7 minuti basta per ricaricare le batterie ad un grado che consente di coprire l’intero tragitto calcolato, lungo 10 km circa.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota 5 STELLE!
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento