Norvegia: dal 2025 stop alla vendita di motori a combustione interna.

Link Sponsorizzati:

auto elettriche

I primi segni di una rivoluzione epocale potrebbero arrivare dalla Scandinavia e più precisamente dalla Norvegia. Secondo il quotidiano locale Dagens Naeringsliv, infatti, pare sia stato raggiunto uno storico accordo tra tutte le forze politiche che compongono il Parlamento Norvegese per uno stop totale alle immatricolazioni delle auto con un motore a combustione interna che saranno quindi sostituiti con veicoli elettrici con un impatto ambientale pari a zero.

Serviranno quindi 10 anni per passare totalmente alle auto elettriche, ma la notizia ancora più sconvolgente è che a prendere questa storica decisione è il Paese con la più alta produzione di petrolio in Europa.
Tale provvedimento segue l’ottima onda delle vendite dei veicoli elettrici che in Norvegia conta già 27.800 veicoli nel 2015 e ben 7.800 vetture ibride, tutto grazie ad un piano di incentivazioni ideato dal Governo decisamente conveniente, con imposte praticamente azzerate e accesso totale alle zone ZTL, con diverse zone di parcheggi gratuiti.

Si spera che la Norvegia possa essere seguita anche da altri paesi: la Francia ad esempio ha già fatto sapere di essere al lavoro per eliminare tutte le auto immatricolate entro il 1997 e di voler passare ai veicoli euro 5 entro i prossimi cinque anni, mentre l’Inghilterra vuole imporre una tassa per i veicoli più inquinanti.
La Germania ha invece in programma un forte investimento che porterà diversi incentivi per la vendita di auto elettriche o ibride, con la speranza di poter raggiungere in poco tempo i dati Norvegesi.
E l’Italia? come al solito quando si tratta di fare un passo verso il progresso siamo gli ultimi a muoverci, ancora legati a storici poteri forti che non ne vogliono sapere di auto elettriche ad impatto zero, ma speriamo bene nel futuro!

Ti è piaciuto l'articolo? Vota 5 STELLE!
[Total: 2 Average: 5]

Lascia un commento